20 gennaio 2019 TangoCreativo con i maestri Juan Miguel Expósito e Vanessa Piri

A Milano, Il filo di Paglia, Maria Carpaneto formazione MOWlab danza contemporanea presentano:

Per la prima volta in Italia TangoCreativo con i maestri Juan Miguel Expósito e Vanessa Piri.

Raccomandato a chiunque sia interessato ad indagare lo sviluppo del movimento nel proprio corpo

Quando:       Domenica 20 Gennaio – Dalle 15.00 alle 19.00

Seminario + pratica guidata

Dove :            Il Filo di Paglia – MowLab – Via Fontana 15, Milano

Il metodoTangoCreativo mira a una riflessione profonda su quello che è il movimento, la conoscenza (e coscienza) del proprio corpo e la capacità di entrare in relazione col partner. A partire dal modello del tango, pone le sue fondamenta sull’improvvisazione, sulla creativitá e sull’espressione.  Questo metodo propone un insieme di nuove idee e strumenti che aiutano a comprendere alcuni punti costantemente citati nell’insegnamento della danza del tango, e richiamati in molte altre discipline artistiche, ma che difficilmente vengono affrontati e studiati in modo pratico.  La connessione profonda all’interno di una coppia di ballo, la creatività dell’improvvisazione condivisa, l’energia trasmessa attraverso la danza diventano il centro focale delle lezioni, dando forza all’intero processo di apprendimento.

Alcune delle caratteristiche più interessanti di questa didattica sono un ripensamento del lavoro teorico e pratico che aiuta a smontare la complessità dei movimenti più difficili, l’annullamento dei ruoli come concetto centrale della danza e del suo insegnamento e, infine, un contesto che permette di incorporare in modo più spontaneo la musica come stimolo.

In questo seminario verranno lanciate le basi per una rivalutazione fisica ed intellettuale del proprio approccio alla danza e al movimento. A livello pratico si lavorerà sullo sviluppo della propria sensibilità, sia nel percepire che nel permettere il movimento.

Costo :

iscrizione entro il 10 gennaio: 60 euro a coppia (Si intende coppia l’insieme dato da due persone, entrambe con voglia di ballare ed imparare, non è necessario essere un uomo e una donna o una coppia di ballo fissa)

Oltre il 10 gennaio: 75 euro a coppia

40 euro i singoli

Numero limitato di posti

ATTENZIONE:

Per questo evento e per il tipo di studio non si potranno usare i tacchi o scarpe da ballo. Si consiglia di portare calze o scarpette morbide.

  Per Info e prenotazioni:
Juri:                 3389735573 – juri_92@hotmail.it
Camila:                       347 322 8930

Per pagamenti:
Juri Viganò
Iban: IT48Y0306967684577734726220
Indicare causale.

(si raccomanda di mandare una  mail di prenotazione con nominativi e ricevuta di pagamento)

 

9-10 febbraio Vedere/Guardare : l’occhio NEL corpo, il corpo DELL’occhio stage con Lorenzo De Simone

A Milano, Il filo di Paglia, Maria Carpaneto formazione MOWlab danza contemporanea presentano:

Vedere/Guardare:  l’occhio NEL corpo, il corpo  DELL’occhio stage con Lorenzo De Simone

9-10 febbraio 2019 in via Fontana 15 Milano

Sabato dalle 12 alle 19 (con una pausa)

Domenica dalle 10 alle 17 (un’ora di pausa )

12 ore di lavoro

Vedere/Guardare:  l’occhio NEL corpo, il corpo  DELL’occhio ha come obiettivo quello di studiare, conoscere e saper usare il sistema visivo e di trasferire nel corpo la capacità dell’occhio di mettere a fuoco la realtà circostante.  Si illustrerà come il processo fisico di messa a fuoco non è presente solo nel sistema visivo, ma può essere esteso anche al corpo, alle sue dinamiche e alla sua energia.

Il laboratorio parte con degli esercizi specifici che vanno a stimolare l’intero sistema visivo e l’abilità di mettere a fuoco gli oggetti esterni puntando l’attenzione sulla visione centrale e sulla visione periferica.

Successivamente, gli stessi esercizi, dapprima eseguiti con gli occhi, verranno trasferiti nel corpo e messi nello spazio. Attraverso questo trasferimento,  i partecipanti saranno aiutati a sperimentare tre obiettivi:

  • Così come per gli occhi, anche il corpo può mettere a fuoco il mondo esterno.
  • Il movimento corporeo nasce dal movimento oculare.
  • Potenziare la capacità di osservare e di collegare gli occhi al corpo.

Infine, i partecipanti saranno aiutati nel loro processo di ricerca attraverso l’uso di immagini e di un vocabolario tecnico-scientifico e poetico.

Lorenzo De Simone inizia il suo percorso nella danza all’età di 11 anni studiando Classica e Moderna. Ben presto si approccia alla danza contemporanea dove si forma con numerosi coreografi e interpreti nazionali (Sosta Palmizi, Compagnia Simona Bucci, MK, Kinkaleri, Cristina Rizzo, Marina Giovannini, Le Supplici, Compagnia Nut, Compagnia Abbondanza/Bertoni, etc.) e internazionali (tra cui Carolyn Carlson, James Finnemor, Vita Osojnik, Jorge Jauregui Allue, Bruno Caverna e altri). Nel 2016, nel 2017 e 2018 affronta quattro percorsi di formazione per ampliare i propri studi nella pratica contemporanea: Progetto Azione(percorso di ricerca e sperimentazione con i coreografi e le compagnie della Toscana); Il corpo Intuitivo di Daniele Ninarello a Torino; Progetto Volcano a cura di Simona Bertozzi ed Enrico Pitozzi presso il Teatro Arboreto di Mondaino; Incubatore CIMD con Franca Ferrari, Davide Valrosso, Daniele Ninarello e Marco D’Agostin (progetto finalizzato al passaggio dalla figura del danzatore a quella di coreografo).Tra il 2017 e 2018 lavoro per Compagnia Virgilio Sieni, Compagnia NUT e Willi Dorner.

Parallelamente intraprende un percorso universitario presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano dove prima si Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche e successivamente in Psicologia dello Sviluppo e Processi di Tutela. Per unire i diversi percorsi, Lorenzo ha costruito negli ultimi due anni due progetti di ricerca e sperimentazione: L’occhio nel corpo e il corpo dell’occhio(2017) dove unisce la danza ai principi dell’ottica sperimentando come i bulbi oculari e la visione centrale e periferica possono influenzare la qualità e la dinamicità del corpo; Re-(l)-azione empatica (2018/2019, ancora in fase di sperimentazione) è un progetto di Tesi Magistrale che unisce il sapere psicologico con quello artistico con l’obiettivo scientifico di potenziare (su bambini di 10 anni nello specifico caso della Laurea) l’empatia, attraverso l’uso dei principi pedagogici della danza contemporanea, cercando di migliorare il comportamento prosociale, migliorare le capacità relazionali e diminuendo il bullismo.

Costo 100€ per gli esterni  90€ per gli iscritti ai corsi e pacchetti lezioni MOWlab.

Per informazioni : info@ilfilodipaglia.eu-3479355159

 

6 dicembre Lezione con Lorenzo De Simone: Vedere/Guardare

A Milano, Il filo di Paglia, Maria Carpaneto formazione MOWlab danza contemporanea presentano:

6 dicembre ore 19,30-22 in via Fontana 15 Milano

stage 9-10 febbraio dalle 10 alle 17 in Via Fontana 15 Milano

Vedere/Guardare:  l’occhio NEL corpo, il corpo  DELL’occhio ha come obiettivo quello di studiare, conoscere e saper usare il sistema visivo e di trasferire nel corpo la capacità dell’occhio di mettere a fuoco la realtà circostante.  Si illustrerà come il processo fisico di messa a fuoco non è presente solo nel sistema visivo, ma può essere esteso anche al corpo, alle sue dinamiche e alla sua energia.

Il laboratorio parte con degli esercizi specifici che vanno a stimolare l’intero sistema visivo e l’abilità di mettere a fuoco gli oggetti esterni puntando l’attenzione sulla visione centrale e sulla visione periferica.

Successivamente, gli stessi esercizi, dapprima eseguiti con gli occhi, verranno trasferiti nel corpo e messi nello spazio. Attraverso questo trasferimento,  i partecipanti saranno aiutati a sperimentare tre obiettivi:

  • Così come per gli occhi, anche il corpo può mettere a fuoco il mondo esterno.
  • Il movimento corporeo nasce dal movimento oculare.
  • Potenziare la capacità di osservare e di collegare gli occhi al corpo.

Infine, i partecipanti saranno aiutati nel loro processo di ricerca attraverso l’uso di immagini e di un vocabolario tecnico-scientifico e poetico.

Lorenzo De Simone inizia il suo percorso nella danza all’età di 11 anni studiando Classica e Moderna. Ben presto si approccia alla danza contemporanea dove si forma con numerosi coreografi e interpreti nazionali (Sosta Palmizi, Compagnia Simona Bucci, MK, Kinkaleri, Cristina Rizzo, Marina Giovannini, Le Supplici, Compagnia Nut, Compagnia Abbondanza/Bertoni, etc.) e internazionali (tra cui Carolyn Carlson, James Finnemor, Vita Osojnik, Jorge Jauregui Allue, Bruno Caverna e altri). Nel 2016, nel 2017 e 2018 affronta quattro percorsi di formazione per ampliare i propri studi nella pratica contemporanea: Progetto Azione(percorso di ricerca e sperimentazione con i coreografi e le compagnie della Toscana); Il corpo Intuitivo di Daniele Ninarello a Torino; Progetto Volcano a cura di Simona Bertozzi ed Enrico Pitozzi presso il Teatro Arboreto di Mondaino; Incubatore CIMD con Franca Ferrari, Davide Valrosso, Daniele Ninarello e Marco D’Agostin (progetto finalizzato al passaggio dalla figura del danzatore a quella di coreografo).Tra il 2017 e 2018 lavoro per Compagnia Virgilio Sieni, Compagnia NUT e Willi Dorner.

Parallelamente intraprende un percorso universitario presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano dove prima si Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche e successivamente in Psicologia dello Sviluppo e Processi di Tutela. Per unire i diversi percorsi, Lorenzo ha costruito negli ultimi due anni due progetti di ricerca e sperimentazione: L’occhio nel corpo e il corpo dell’occhio(2017) dove unisce la danza ai principi dell’ottica sperimentando come i bulbi oculari e la visione centrale e periferica possono influenzare la qualità e la dinamicità del corpo; Re-(l)-azione empatica (2018/2019, ancora in fase di sperimentazione) è un progetto di Tesi Magistrale che unisce il sapere psicologico con quello artistico con l’obiettivo scientifico di potenziare (su bambini di 10 anni nello specifico caso della Laurea) l’empatia, attraverso l’uso dei principi pedagogici della danza contemporanea, cercando di migliorare il comportamento prosociale, migliorare le capacità relazionali e diminuendo il bullismo.

Costo 15€ per gli esterni  10 € per gli iscritti ai corsi e pacchetti lezioni MOWlab.

Per informazioni : info@ilfilodipaglia.eu-3479355159

 

Cinecorpi – Laboratorio di video danza

mowlab maria carpaneto

Formazione MOWLAB – danza contemporanea e cinema a Milano

6 incontri in 3 week end per realizzare un video della durata di 3 minuti di video danza.
Progetto di ricerca formativa dal titolo “MOWLAB” che sarà strutturato in un corso biennale a partire dalla prossima stagione 2018/19.
Il video sarà presente alla rassegna Espressioni 2018 !
La rassegna Espressioni è sostenuta da MiBact dal 2014 nell’ambito della promozione della danza.

— 12 > 13 maggio
— 09 > 10 giugno
— 23 > 24 giugno

Ogni incontro prevede due momenti di studio finalizzati alla realizzazione di un video della durata di 3 minuti, la cui sceneggiatura è tradotta solo con il corpo e movimenti danzati attraverso una messa in scena cinematografica.
Il sabato con il regista Marco Maccaferri si affronterà l’analisi della sceneggiatura, la scelta dei ruoli (a seconda di quanti iscritti), lo studio dei personaggi, un percorso di recitazione che ha come base dialoghi e azioni e lo shooting list del video che si vuole realizzare.
La domenica con Maria Carpaneto il lavoro del giorno precedente sarà tradotto in movimenti e coreografie, lavoro che costituirà il materiale del video.

L’ultimo incontro sarà volto a realizzare il video del lavoro svolto nei precedenti stage. Il video sarà realizzato in interni e esterni seguendo il plot narrativo.

La danza e il movimento dei corpi raccontano la storia, utilizzando un linguaggio audiovisivo, per creare linee narrative capaci di tradurre molteplici sfumature, profondità emotive e psicologiche attingendo dal gesto più astratto della danza . L’incontro tra una visione registica e una visione coreografica rispettando però un plot, un’unità di spazio e tempo, un’ambiente, un mondo.
La macchina da presa si trasforma in un elemento stesso della coreografia e la coreografia diventa l’elemento narrativo che si vuole raccontare.

Un film dunque senza parole con l’espressività del primo piano e della costruzione coreografica, formazione pratica e concreta rivolta a attori, danzatori di qualsiasi livello che vogliono intraprendere o approfondire lo studio sia della recitazione cinematografica che del movimento danzato, ovvero far scivolare le fisicità più realistiche e concrete degli attori con quelle più astratte e ricercate dei danzatori.

Informazioni : inviare la propria candidatura a info@ilfilodipaglia.eu o telefonare a +39 347 935 5159
Il corso si volgerà in Via Fontana 15 Milano il sabato dalle 12 alle 19 e domenica dalle 10 alle 17 con pausa di 1 ora.
La frequenza dei 3 incontri nei week end è obbligatoria al fine di partecipare alla realizzazione del video danza finale. Chi vuole frequentare un solo modulo non avrà la possibilità di parteciparvi per ovvi motivi legati al cast.
Costi : 400€ l’intero corso per un totale di 36 ore comprensivo di tessera associativa valida ai fini assicurativi.
150€ il singolo week end

Rassegna Espressioni
http://www.studio28.tv/espressioni2017
http://www.studio28.tv/espressioni-film-festival-edizioni-precedenti/

Maria Carpaneto coreografa danzatrice e pedagoga, nasce a Milano e studia pianoforte e violoncello, laurea in Lettere, Filologia della musica. Ha studiato danza negli USA, Francia e Milano, diplomata alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi. Ha danzato per Ellen Stuart, Adriana Borriello, Paco Decina, Cecilia Gallizia, Hervé Diasnas, Denise Lampard. Collabora come coreografa in diverse produzioni nel campo dell’Opera per la regia di Francesco Micheli, con Enrico Rava e Stefano Bollani, Walter Quintus e Sylvie Corbusier, con la compagnia In-stabile Teatrodentro, per trasmissioni televisive, video musicali, lungometraggi e produzioni di danza come interprete e danzatrice. Dal 2012 ricerca e insegna regolarmente a Milano (il filo di paglia), dove perfeziona un proprio metodo didattico con principi di PMD (Presenza, Mobilità, Danza), dopo anni di ricerca e formazione con il coreografo danzatore Hervé Diasnas. Nel 2015 vince con Arie di Carta un premio di produzione al Fringe Festival di Napoli nel 2016 il Bando Expolis al Teatro della Contraddizione con Istantanea on Bo We e bando Brisa di Bologna e nel 2017 con Né/Né (non voglio Né comandare Né obbedire).

Marco Maccaferri, regista di film lungometraggi ( D.A.D. – GIORGIA ) , cortometraggi ( L’ASSISTENTE E IL SUO MAGO – ASTRONAVE COLOR GAS) , video musicali e d’arte ( E.RAVA IL GIRO DEL GIORNO IN 80 MONDI – MARION ) tutti diffusi in festivals e manifestazioni cinematografiche.
Per la televisione regista e direttore artistico di fiction, soap opere e situation comedy ( SACRIFICIO D’AMORE – DON LUCA – VIVERE ) regista di spot pubblicitari, film – convention, documentari industriali e servizi televisivi.